torna all'home page


1. Fino a che età girato in senso opposto a quello di marcia?
2. Ho una Smart. Posso trasportarci mio figlio?
3. Sedile anteriore: si o no?
4. Nel sedile posteriore, al centro, ho solo la cintura ventrale.
5. Il mio bimbo si libera sempre le spalle dalle cinture, cosa posso fare?
6. Il mio bambino riesce a sganciare le sue cinture.
7. Con il rialzo la cintura gli poggia sul collo.
8. Quanti seggiolini dovrò acquistare nella vita di mio figlio?
9. Va ancora bene il mio seggiolino vecchio?
10. Qual è il seggiolino migliore secondo voi?
11. Perché non posso lasciare mio figlio davanti con l'airbag anche sopra i 4 anni?
12. Mio figlio non ne vuole proprio sapere di farsi allacciare!
13. Perché non ci sono cinture sui pullman?
14. E in gravidanza?
15. Cinture e airbag
16. E quando il bambino dorme?



1. Fino a che età girato in senso opposto a quello di marcia?
In genere si indica l'età di 1 anno oppure 10 kg di peso corporeo. In realtà, la posizione in senso contrario a quello di marcia rimane la più indicata anche fino ai 3-4 anni. Solo che i seggiolini non permettono questa posizione quando le gambe del bambino fuoriescono (solo una casa automobilistica svedese ha però progettato seggiolino per le proprie autovetture che vanno fino ai 20 kg di peso del bambino).
Insomma il consiglio è di tenere i bambini nel senso contrario a quello di marcia fino a quando loro ci stanno e... fino a quando non protestano troppo!




2. Ho una Smart. Posso trasportarci mio figlio?
Fermo restando che la posizione migliore per far viaggiare i bambini in macchina resta il sedile posteriore, se è proprio necessario trasportarli con un veicolo come la Smart, è necessario controllare che non vi sia l'airbag passeggero. Ci risulta che Smart venda un seggiolino che, quando viene installato, disinserisce automaticamente l'airbag e che non venga invece autorizzato, in concessionaria, il disinserimento del'airbag. Se non è possibile disinserire l'airbag, cerchiamo di tirare il sedile passeggero più indietro possibile in modo da ridurre l'impatto con l'airbag in caso di scoppio (v. anche punto 11).




3. Sedile anteriore: si o no?
Il codice della strada consente il trasporto di bambini di ogni età sul sedile passeggero anteriore, a patto che sia assicurato con il sistema di ritenuta adatto (seggiolino, rialzo) e con le cinture. In realtà, sarebbe di gran lunga preferibile trasportare i bambini sui sedili posteriori, anche sotto l'anno di età (quando devono essere installati in seggiolini del gruppo 0 o 0+ montati in senso contrario a quello di marcia) perché si sono mostrati molto più sicuri. Inoltre, l'airbag è letale per i bambini sotto l'anno di età, ma è pericoloso anche per quelli più grandicelli che viaggiano nel senso di marcia.




4. Nel sedile posteriore, al centro, ho solo la cintura ventrale.
Quando c'è un solo bambino, la posizione centrale sul sedile posteriore è in effetti la più indicata in caso di urto laterale. La cintura ventrale è assolutamente insufficiente, sia con il seggiolino intero (gruppi 0 e1) sia con i cosidetti "rialzi" (gruppi 2 e 3). Nel primo caso occorre cercare di usare anche una delle cinture laterali, facendola passare nelle guide poste nella parte alta del seggiolino. Nel secondo caso (rialzo) è necessario scegliere invece uno dei posti laterali, poiché non è possibile usufruire della cintura laterale. Esistono sul mercato alcuni seggiolini del gruppo 1 che possono essere installati con la sola cintura ventrale, e un rialzo con una specie di tavoletta che si monta sempre con la cintura ventrale. Questi diventano fondamentali quando si devono installare 3 bambini e al centro c'è solo la cintura ventrale.




5. Il mio bimbo si libera sempre le spalle dalle cinture, cosa posso fare?
Con i seggiolini dei gruppi 0+ e 1 è frequente che i bambini riescano a divincolarsi e tolgano le bretelle (la parte superiore delle cinture a 4 o 5 vie).
Purtroppo non c'è molto da fare. In effetti rimangono legati praticamente solo all'altezza del pancino e in caso di urto il busto si porterebbe violentemente verso l'avanti o il lato (in caso di urto laterale). La normativa europea non consente di utilizzare un attacco per unire le cinture all'altezza del petto come avviene per esempio negli Stati Uniti.
Quindi, cercate di convincere i bimbi più agitati a tenere le cinture, non c'è altra soluzione.




6. Il mio bambino riesce a sganciare le sue cinture.
Questo non dovrebbe proprio succedere.
Parliamo di seggiolini dei gruppi 0 e 1. Gli attacchi delle cinture sono studiati per essere facilmente apribili da un adulto in caso di emergenza, ma non devono in alcun caso essere apribili da un bambino.
Se le vostre si aprono facilmente, cambiatele: sono disponibili ricambi nei negozi specializzati.




7. Con il rialzo la cintura gli poggia sul collo.
In molte macchine, soprattuto quelle più alte, la cintura può poggiare sul collo del bambino che siede sul rialzo (seggiolini dei gruppi 2 e 3).
Esistono rialzi che hanno una specie di attacco (una pinza) nel quale infilare la parte superiore della cintura, regolabile in modo da collocarla sotto il collo.
E poi ci sono i sedili del gruppo 2 oppure 1/2/3 che hanno anche lo schienale, con il passante per posizionare la cintura al meglio.
Non usate mai sistemi di trattenuta delle cinture che non appartengono al seggiolino, potrebbero intralciarne il buon funzionamento in caso di urto.




8. Quanti seggiolini dovrò acquistare nella vita di mio figlio?
Gli esperti prevedono ben 3 seggiolini.
Nel primo anno di vita, un seggiolino del gruppo 0 o 0+, poi uno del gruppo 1 (dura altri 3 anni circa) e infine un gruppo 2, fino a 7 o 8 anni preferibilmente con schienale nei primi anni di uso e poi senza.
Non si tratta semplicemente di far spendere più soldi possibili al consumatore, ma di fornire al bambino il seggiolino più adatto alla sua età o meglio, al suo peso.




9. Va ancora bene il mio seggiolino vecchio?
Sono in regola tutti i seggiolini omologati ECE R44-02 oppure 03 (più recente).




10. Qual è il seggiolino migliore secondo voi?
Noi di Bimbisicuri, per ovvi motivi, non indichiamo mai una marca piuttosto che un altra.
Il nostro consiglio, oltre a controllare i risultati ottenuti nei test delle associazioni di consumatori (nelle pagine Links) è di recarsi presso un buon rivenditore, che abbia più marche e più modelli per ogni gruppo all'interno di ogni marca.
Con la macchina e possibilmente con il bambino. Lì conviene chiedere di provare il seggiolino nella macchina per trovare quello più adatto.




11. Perché non posso lasciare mio figlio davanti con l'airbag anche sopra i 4 anni?
L'airbag è tarato su persone adulte, in modo da gonfiarsi all'altezza del petto proteggendo anche la testa.
Un bambino, alto per esempio 120 o 130 cm, anche seduto sul rialzo, viene a trovarsi con la testa al centro dell'airbag nel momento in cui si gonfia, con un impatto decisamente eccessivo, anche con la cintura ben allacciata.
Meglio disinserire l'airbag oppure, se questo non fosse possibile, tirare il sedile indietro al massimo.




12. Mio figlio non ne vuole proprio sapere di farsi allacciare!
Dispiace dirlo, perché ci saranno eccezioni, ma un bambino che non vuol farsi allacciare è un bambino che in altre occasioni è stato lasciato libero di scorrazzare in macchina senza cinture o seggiolino.
Nella maggior parte dei casi, i bambini che hanno sempre viaggiato allacciati sono i primi a protestare quando vengono lasciati liberi, magari per dimenticanza.
Legate sempre i bambini, ai più ribelli spiegate perché lo fate e che è solo il vostro amore per lui a farvi agire in questo modo.
E se chiede perché altri suoi amichetti non sono allacciati, non esitate: spiegategli che anche i genitori a volte sbagliano.




13. Perché non ci sono cinture sui pullman?
I pullman, scuolabus ecc devono essere attrezzati con cinture solo per i bambini sotto i 3 anni.
Sarebbe auspicabile che tutti gli autobus, soprattuto quelli usati come scuolabus o per le gite fossero attrezzati con cinture, ma intanto la legge non lo impone.
Esistono però compagnie di noleggio che hanno veicoli ben equipaggiati. Se vostro figlio deve partire in gita, PRETENDETE che si scelgano veicoli attrezzati con cinture.
Lo stesso per lo scuolabus: chiedete ai responsabili del servizio di ottenere veicoli con cinture su ogni sedile, e che vengano allacciate.




14. E in gravidanza?
In gravidanza non c'è nessun motivo per non indossare le cinture, anzi.
Intanto non danno fastidio, visto che passano sotto e sopra il pancione, ma immaginate cosa succede in caso di urto: la prima parte che va a sbattere contro il volante è proprio la pancia, e vi lasciamo immaginare le consequenze.
Anche sul sedile passeggero e sui sedili posteriori indossate le cinture: proteggono voi e il vostro bambino!




15. Cinture e airbag
Ricordiamo che l'airbag è efficace solo quando le cinture sono allacciate.
L'airbag è un palloncino che ESPLODE in caso di urto. La violenza è notevole e infatti può provocare piccoli traumi anche con le cinture legate.
L'airbag, insistiamo, senza le cinture UCCIDE, e non solo i bambini.
Ecco un motivo di più per indossare - e far indossare a chi sale in macchina con voi - le cinture di sicurezza SEMPRE. Non solo ai bambini ma anche agli adulti. Indossatele sempre, voi per primi, darete un esempio positivo ai vostri bambini.



16. E quando il bambino dorme?
Uno dei problemi maggiori che nessun seggiolino ha ancora risolto è quello della nanna. Quando i bambini si addormentano in macchina si ritrovano quasi sempre con la testa che ciondola verso il petto. Se il sedile non è per nulla reclinabile è chiaro che non esiste soluzione. Un trucco valido, però, è di acquistare una di quelle ciambelle (alcune sono gonfiabili ma se ne trovano anche di peluche, nei negozi di articoli per l'infanzia e di accessori per l'auto) da mettere intorno al collo. Il mento poggerà sulla ciambellina e la testa ciondolerà meno.